Archivio per febbraio 2013

Infarto del miocardio e rischio depressione

Infarto cardiaco

Secondo un nuovo studio dell’Università di Lussemburgo, le persone che hanno subito un infarto sono più soggette al rischio depressione .

Le persone sopravvissute a un attacco cardiaco triplicano le possibilità di ammalarsi di depressione durante i primi sei mesi dopo l’incidente rispetto alle persone che non soffrono di patologie cardiache“,

ha spiegato l’autore della ricerca Claus Vaele, docente di Clinical and Health Psychology,

una depressione che se è trascurata dal medico e non è trattata con alcuna terapia finisce per peggiorare la prognosi del paziente“.

Lo studio ‘Cardiac Threat Appraisal and Depression after First Myocardial Infarction‘ ha coinvolto trentasei pazienti intervistati dal quinto al cinquantesimo giorno dal primo attacco di cuore, dai sei a otto settimane dopo e nuovamente dopo sei mesi. I test prevedevano domande sullo stato di benessere psico-fisico e di gratificazione generale, al lavoro e in famiglia.

I risultati dimostrano per la prima volta che chi ha subito un attacco cardiaco ha tre volte in più le possibilità di ammalarsi di depressione durante i mesi successivi all’evento traumatico. Lo studio ha, inoltre, rilevato che se i medici trascurano l’insorgere della patologia psichiatrica, questa costituirà un ulteriore fattore di rischio per la salute dei pazienti cardiopatici.

sanitànews

Annunci

Piatti di plastica, melammina e calcolosi renale

Piatti di plastica, melammina e calcolosi renale

Mangiare in piatti di plastica può provocare calcoli renali, specialmente se vi si servono alimenti caldi o cibi ad alta acidità.

La colpa sarebbe della melammina, un composto azotato contenuto nella plastica che verrebbe assimilato attraverso il cibo.

E’ stato accertato che questa sostanza alla lunga possa favorire la formazione di calcoli renali, danneggiare i reni e il fegato.

Ad avvertire dei pericoli delle stoviglie di plastica sono stati un gruppo di ricercatori della Kaohsiung Medical University di Taiwan, attraverso uno studio pubblicato sulla rivista JAMA Internal Medicine.

Il team coordinato dal dottor Chia-Fang Wu ha somministrato a due gruppi di persone una minestra molto calda, servita in piatti di plastica o di ceramica. Ai partecipanti all’esperimento sono stati analizzati campioni di urina a intervalli regolari di due ore, prima del pasto e fino a 12 ore dopo.

A tre settimane di distanza, i due gruppi sono stati invertiti e chi aveva mangiato nei piatti di plastica ha consumato lo stesso pasto in quelli di ceramica; ugualmente i ricercatori hanno effettuato le analisi delle urine.

I risultati hanno mostrato che 12 ore dopo il pasto chi aveva mangiato nei piatti di plastica presentava una concentrazione di melammina di 8,35 microgrammi, contro gli 1,3 microgrammi di chi aveva consumato la minestra nei piatti di ceramica.

Yourself

 

_____________________

Giornata Nazionale del Braille

Apoptosi … cos’è?

Apoptosi

Alla base dello sviluppo e della sopravvivenza degli organismi pluricellulari, l’apoptosi (o “morte cellulare programmata”) svolge un ruolo tanto essenziale quanto gli stessi meccanismi di proliferazione e crescita cellulare.

In opposizione alla necrosi, in cui cellule morte a causa di fattori lesivi riversano il loro contenuto nell’ambiente extracellulare scatenando una risposta infiammatoria, l’apoptosi è un processo fisiologico accuratamente regolato che porta al graduale smantellamento della cellula attraverso la degradazione del citoscheletro, dell’involucro nucleare, dei compartimenti intracellulari ed infine alla formazione di residui cellulari sotto forma di corpi apoptotici. Questi vengono riconosciuti e fagocitati dai macrofagi che ne ricicleranno i costituenti.

L’apoptosi interviene in diversi importanti processi fisiologici quali lo sviluppo embrionale, che spesso produce cellule sovrannumerarie da eliminare; oppure in  tessuti altamente proliferanti, per mantenerne costanti le dimensioni dell’organo; infine per eliminare cellule potenzialmente pericolose.

Nel primo caso l’apoptosi viene indotta dall’assenza di alcuni segnali extracellulari di sopravvivenza. Negli altri essa è dovuta prevalentemente a fattori scatenanti intracellulari (come ad esempio danni non riparabili al DNA o al fenomeno della senescenza cellulare) e in maniera secondaria da segnali extracellulari veicolati da cellule del sistema immunitario.

Nell’apoptosi, la cellula viene spinta al suicidio in seguito all’ attivazione di caspasi iniziatrici, enzimi proteolitici residenti nel citosol in forma inattiva, in grado di attivare altre procaspasi e al contempo letteralmente in grado di digerire la cellula dall’interno. Ne consegue che tale processo si auto-amplifica con un meccanismo definito “a cascata” che una volta attivato, è irreversibile.

UniVITASALUTE

Origami, il preservativo del futuro !!!

Origami.condom

E’ stato ribattezzato Origami e sembrerebbe essere il preservativo del futuro. Realizzato in silicone, anziché in lattice, questo profilattico promette di aumentare il piacere e soprattutto il livello di sicurezza.

A parlare di questo nuovo contraccettivo maschile è stata la rivista New Scientist, che ha intervistato due dei ricercatori statunitensi che lo hanno brevettato, Daniel Resnic e Ray Chavez.

Stando i test da loro effettuati i vantaggi del preservativo in silicone sarebbero molteplici. Da un lato avrebbe maggiore efficacia nel bloccare l’azione di virus e batteri, potenziali portatori di malattie sessualmente trasmissibili.

In secondo luogo la speciale conformazione studiata, la maggiore flessibilità ed elasticità, lo renderebbero più facile da indossare e fonte di maggiore piacere sessuale.

L’Origami condom non è ancora stato commercializzato ma siamo certi che se manterrà le promesse non farà fatica ad invadere anche il nostro mercato.

Guarda il video che mostra le caratteristiche innovative di questo preservativo di nuova generazione.

Yourself

Viagra: in scadenza il brevetto!

VIAGRA

Scadrà il prossimo giugno il brevetto italiano del Viagra, che si avvia così a diventare un farmaco generico low cost.

Moltissime le aziende del settore cui fa gola un business, quello della pillola dell’amore, che frutta circa 73 milioni di euro. L’incasso per la Pfizer, il produttore, è stato di circa 2 miliardi di dollari all’anno e in dieci anni in Italia sono state acquistate 60 milioni di pasticche: 4.300 ogni mille uomini over 40.

In tutto il mondo oggi si usa una pastiglia ogni sei secondi e a fine 2011 erano state vendute due miliardi e mezzo di pillole.

Quando il Viagra diverrà generico, il prezzo potrebbe scendere del 30-40% (oggi quattro compresse costano circa 53 euro) e probabilmente darà il colpo di grazia al mercato clandestino, dal momento che il Viagra è il farmaco più contraffatto e più diffuso su canali illegali.

Per continuare ad acquistare il Viagra sarà sempre necessaria la prescrizione medica.

WellMe.it

Fabbisogno energetico giornaliero: nuove linee guida Efsa

Efsa

Prima di affrontare il tema “fabbisogno energetico giornaliero” è importante chiarire chi sia l’Efsa e perché le sue indicazioni sono importanti. Si tratta dell’Autorità per la sicurezza alimentare è ha stabilito, facendo una stima sulle popolazioni europee, quali sia il fabbisogno medio (Ar) per gli uomini, i bambini, i neonati e le donne in gravidanza. L’Ar rappresenta l’apporto calorico che ognuno deve introdurre ed è variabile in base all’età e allo stile di vita.

I fabbisogni energetici medi dei gruppi (divisi per sesso ed età) sono stati calcolati per tenere conto dei diversi livelli di attività fisica e si basano su un indice di massa corporea normale (22 kg/m2). Per capirci, prendiamo due persone dello stesso peso: uno è uno sportivo, l’altro conduce una vita sedentaria. È ovvio che il bisogno calorico del primo debba essere superiore a quello del secondo.

Un bambino di sei anni deve avere un fabbisogno medio di 1.500/1.600 calorie, un bambino di 12 anni 2.000-2.200, un ragazzo di 17 anni 2.300-2.900, mentre un adulto tra i 30 e i 39 2.000-2.600, per un signore tra i 50-59 deve essere 2.000-2.500 mentre per uno di 70-79 anni 1.800-2.300. I parametri più bassi sono per le signore o le ragazze, quelli più alti per lui. Mancano le mamme in attesa o in fase di allattamento.

In questo caso un aumento di massa corporea massima di 12 chili è stato considerato normale. Il fabbisogno energetico supplementare legato alla gravidanza è stato calcolato a 70 kcal/giorno, 260 kcal al giorno e 500 kcal al giorno durante il primo, secondo e terzo trimestre, rispettivamente. Non è vero, quindi che è necessario mangiare per due. Se si allatta al seno, queste 500 calorie in più al giorno si possono mantenere per i primi sei mesi.

BenessereBlog

Abbronzatura: scoperto il meccanismo!

abbronzatura2

Lo scorso anno un team di ricercatori statunitensi ha scoperto che alcune cellule della pelle usano un recettore della luce che si trova nella parte esterna dell’occhio per ‘sentire’ la luce ultravioletta e innescare il rilascio di melanina che ci protegge contro i danni del Dna. Ora, gli scienziati della Brown University scoprono che le cellule della pelle melanociti usano un canale ionico, detto TRPA1, per far fluire ioni calcio nelle cellule, quando queste sono esposte ai raggi Uva. L’aumento del calcio segnala alle cellule che è il momento di preparare la melanina, il pigmento responsabile dell’abbronzatura delle persone. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Pnas.

Queste scoperte rafforzano le prove a sostegno di un forte parallelo fra la risposta della pelle ai raggi Uva e il modo in cui l’occhio percepisce la luce. In altre parti del copro, il TRPA1 aiuta a individuare altri segnali chimici, come quelli che provengono dai cibi che posseggono un aroma molto intenso. Secondo gli scienziati, questo canale potrebbe essere in futuro un bersaglio per esperimenti tesi a incrementare la produzione di melanina.

sanitànews


leggi il Blog nella tua lingua

Follow HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone on WordPress.com
Visita il mio Sito Inviaci un articolo! Contattami via e-mail! buzzoole code
Twitter HarDoctor News su YouTube HarDoctor News su Tumblr Skype Pinterest

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.034 follower

L’almanacco di oggi …

Almanacco di Oggi!
Farmacie di Turno
Il Meteo I Programmi in TV

Scarica le guide in pdf!

Scarica la Guida in Pdf Scarica il Booklet in Pdf

HarDoctor News | Links Utili

Scegli Tu Guarda il Video su YouTube Pillola del giorno dopo Think Safe Medicina Estetica Obesità.it

HarDoctor News | Utilità

Calcola il BMI
Test di Laboratorio
Percentili di Crescita
Calcola da te la data del parto!

Leggi Blog Amico !!!

Leggi Blog Amico

HarDoctor News | Statistiche

  • 943.118 traffic rank

HarDoctor News | Advertising

Siti sito web
Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: