EBOLA: identikit di un killer


EBOLA VIRUS

Con più di 8mila casi, un tasso di mortalità del 50% e un tasso di infezione di 1,5/2 persone per malato, Ebola continua a spaventare. L’unica soluzione efficace per arginare la trasmissione, attualmente, è la quarantena, l’isolamento dei pazienti e delle persone con cui sono venute in contatto.

Che cosa è l’Ebola – E’ un virus conosciuto sin dal 1976, quando emerse in Congo, nell’area dell’omonimo fiume. I sintomi sono febbri emorragiche (superiori ai 38,5°C), dolore ai muscoli e agli arti e numerosi problemi al sistema nervoso centrale. Il periodo di incubazione è molto variabile, da 2 a 21 giorni. La morte sopraggiunge in un uguale lasso di tempo (2-21 giorni). Sono stati isolati cinque ceppi dei virus, quattro dei quali sono letali per l’uomo. Ancora non è certo se all’origine dell’attuale epidemia vi sia stata la trasmissione da particolari pipistrelli della foresta, e se, quindi, sia avvenuto un salto di specie del virus, direttamente o indirettamente, verso l’uomo.

Come si trasmette – In Africa è stata documentata l’infezione a seguito di contatto con scimpanzé, gorilla, pipistrelli della frutta, antilopi e porcospini trovati malati o morti nella foresta pluviale. Il contagio di questi giorni sta avvenendo però da uomo a uomo, tramite contatto con i liquidi biologici di un paziente infetto (sangue, sudore, urine, feci e sperma, nel quale il virus alberga fino ad almeno 7 settimane dopo la guarigione). Anche i cadaveri sono pericolosi: rimangono contagiosi parecchi giorni dopo la morte. Invece Ebola non si può prendere da persone malate ma che non hanno ancora i sintomi della malattia (il virus non ha ancora colonizzato i liquidi biologici). Lo scenario più ottimistico dell’OMS prevede che l’epidemia non si arresterà prima del prossimo anno.

Quali sono le terapie – Non esistono terapie, se non ancora a livello di sperimentazione. Ai primi sintomi (purtroppo simili a quelli della Dengue o del virus di Marburg, comuni nelle aree colpite) per aumentare le possibilità di sopravvivenza, bisognerebbe idratare e fare eventualmente trasfusioni. Il 4 e 5 settembre 2014 l’OMS ha concluso che terapie con sangue intero e con sieri da soggetti convalescenti debba essere considerato prioritario per lo sviluppo di un vaccino. Studi di sicurezza sono stati iniziati sempre a settembre.

In Italia – Se si trova una persona con sintomi sospetti, viene contattato il personale specializzato di due centri di riferimento nazionali (l’Istituto Spallanzani a Roma e l’ospedale Sacco a Milano). L’infettivologo è reperibile 24 ore su 24. Il campione prelevato è immediatamente esaminato, la prima risposta viene data entro 3 ore e la conferma entro 12. Se il paziente è positivo viene portato a Roma o a Milano in un’ambulanza attrezzata per malati contagiosi o con aereo militare. Gli ospedali specializzati sono dotati di aree a livello di sicurezza 4 (il massimo): qui sarà tenuto il paziente mentre chiunque lavora in prossimità vestirà scafandri che proteggono tutto il corpo e permettono la respirazione artificialmente.

FAROMED

Guarda anche: http://www.who.int/csr/disease/ebola/en/

Annunci

Follow HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone on WordPress.com
Visita il mio Sito Inviaci un articolo! Contattami via e-mail! buzzoole code
Twitter HarDoctor News su YouTube HarDoctor News su Tumblr Skype Pinterest

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.609 follower

Feed! Convalida il mio RSS feed

L’almanacco di oggi …

Almanacco di Oggi!
Farmacie di Turno
Il Meteo I Programmi in TV

Scarica le guide in pdf!

Scarica la Guida in Pdf Scarica il Booklet in Pdf

HarDoctor News | Links Utili

Scegli Tu Guarda il Video su YouTube Pillola del giorno dopo Think Safe Medicina Estetica Obesità.it

HarDoctor News | Utilità

Calcola il BMI
Test di Laboratorio
Percentili di Crescita
Calcola da te la data del parto!

Leggi Blog Amico !!!

Leggi Blog Amico

HarDoctor News | Statistiche

  • 603,690 traffic rank

HarDoctor News | Advertising

Siti sito web

Le mie foto su Istagram

Leggi il mio blog !!! ... buon 2017 ... #blogmanay ... buon 2017 a tutti !!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: