Suicidio: una via d’uscita dal vicolo cieco


Suicidio

Si indaga ancora troppo poco su quella che risulta essere la causa di morte più comune di morte per le persone tra i 15 ei 30 anni. Si sa poco o niente, e l’interesse dedicato alla questione è minimo, di quello che avviene nella testa e nell’organismo delle persone con idee suicidarie. Eppure molte iniziative lo dimostrano: la prevenzione funziona.

Il tema è risultato talmente importante per l’Organizzazione Mondiale della Sanità che questa ha deciso di pubblicare, per la prima volta dalla sua fondazione, un rapporto di 100 pagine su questo tema: ogni anno circa un milione di persone muoiono per aver infierito contro se stessi e tra i dieci ed venti milioni hanno tentato di intraprendere questa che appare loro come l’ultima via d’uscita.

È vero che a partire dagli anni ’80 del secolo scorso il numero dei morti suicidi si è quasi dimezzato. Tuttavia, mentre il numero di vittime di incidenti stradali diminuisce di anno in anno, da circa sei anni il tasso dei suicidi è di nuovo in aumento. Il fatto che si indaghi assai poco sulle possibili cause risulta evidente anche dalle prestigiose riviste di psichiatria: JAMA e JAMA Psichiatria dedicano alla schizofrenia un numero di articoli quasi sei volte superiore – quelli che trattano del suicidio risultano solo un terzo.

Spesso però anche i medici non si sentono adeguatamente informati sul comportamento da tenere con un potenziale suicida. Si ha paura di fare qualcosa di sbagliato ed incoraggiare ulteriormente il paziente nel suo intento. Dall’alto lato molte delle persone affette da pensieri suicidi non osano nemmeno rivelare al medico la loro condizione.

Volendo ricercare tra i motivi scatenati alla base dei pensieri suicidi che sfociano poi nella messa in atto del gesto estremo ci si imbatte in una grande varietà di fattori. Una parte è da ricondursi al background genetico. I casi di suicidio in ambito familiare incrementano il rischio per i figli. Ma anche l’educazione influenza i pensieri depressivi durante la crescita. La mancanza di affetto, di controllo e di regole contribuisce ad aumentare il rischio, al contrario di un educazione di tipo più autoritaria. Le ragazze presentano un rischio maggiore; il fumo, l’alcol, una storia di migrazione o la separazione dei genitori sono fattori che lo incrementano ulteriormente.

Considerando il suicidio dal punto di vista del neurologo si riscontrano dei deficit in regioni che hanno a che fare con la regolazione delle emozioni, ma anche con la paura. Coloro che hanno tendenze suicide hanno difficoltà a valutare il proprio stato d’animo, hanno un controllo degli impulsi ridotto e presentano spesso livelli più elevati di aggressività. Quando si verifica un evento inaspettato, come la separazione dal partner o la perdita del posto di lavoro, spesso a questi soggetti manca la capacità di compensare ed insorgono pensieri suicidi. Lo stress porta ad un attività di molto superiore alla media nel cingolo e nella corteccia prefrontale.

Com’è facile immaginare, visto che il suicidio – realizzato o tentato – non compare neanche nel direttorio generale dei disturbi mentali, DSM-5, sono rari gli studi su vasta scala su questo tema. E sono rare anche le iniziative che cercano di ridurre queste tragiche cifre.

DocCheck News

Annunci

Follow HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone on WordPress.com
Visita il mio Sito Inviaci un articolo! Contattami via e-mail! buzzoole code
Twitter HarDoctor News su YouTube HarDoctor News su Tumblr Skype Pinterest

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.654 follower

Feed! Convalida il mio RSS feed

L’almanacco di oggi …

Almanacco di Oggi!
Farmacie di Turno
Il Meteo I Programmi in TV

Scarica le guide in pdf!

Scarica la Guida in Pdf Scarica il Booklet in Pdf

HarDoctor News | Links Utili

Scegli Tu Guarda il Video su YouTube Pillola del giorno dopo Think Safe Medicina Estetica Obesità.it

HarDoctor News | Utilità

Calcola il BMI
Test di Laboratorio
Percentili di Crescita
Calcola da te la data del parto!

Leggi Blog Amico !!!

Leggi Blog Amico

HarDoctor News | Statistiche

  • 651,512 traffic rank

HarDoctor News | Advertising

Siti sito web

Le mie foto su Istagram

... arte di Sicilia ... Sciacca ... guarda il Paradiso da qui !!! ... un arcobaleno ci salverà ... ... vola sempre Alto ...che a cadere ci pensiamo dopo ... ... aspettando il Natale ... ... dimmi Luna chi sarà il nuovo Presidente dell'ARS? Auguri alla Dottoressa Cottone Sofia ... ci vuole poco per essere sereni !!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: