Genova: “Up date in Oncologia Cervico-Cefalica”


Congresso Nazionale AIOCC 2014 Più di quattro pazienti su dieci colpiti da tumore della testa e del collo iniziano in Italia il trattamento con ritardo cioè dopo più di un mese dalla diagnosi istologica; nel 50% dei casi la radioterapia post operatoria inizia solo oltre le otto settimane dopo l’intervento chirurgico; infine, lo stadio clinico di malattia, indispensabile per la corretta scelta terapeutica, non è chiaramente riportato in cartella clinica. Sono i risultati preliminari di due progetti, uno supportato dal Ministero della Salute italiano (surveillance of Rare cancers in ITAly – RITA) e l’altro supportato dalla Comunità Europea (Information network on rare cancers – RARECAREnet) e presentati al IV Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana di Oncologia Cervico – Cefalica (AIOCC) che si è svolto a Genova il 21 novembre scorso.

Si tratta di dati estremamente preoccupanti che riguardano anche una popolazione giovanile – ha affermato il Presidente AIOCC 2013-2015, Professor Renzo Corvò, ordinario di Radioterapia presso l’Università degli Studi di Genova e Direttore dell’Oncologia Radioterapica dell’IRCCS San Martino – IST di Genova. Essendo tumori a rapida progressione è importante agire quanto prima. Intervenire in tempi rapidi significa favorire la guarigione e definire correttamente lo stadio clinico della malattia favorisce la scelta del miglior trattamento possibile per i pazienti”.

E’ un problema che si inquadra in quello più generale delle liste d’attesa, che porta circa la metà dei pazienti ad iniziare la terapia troppo tardi – ha aggiunto la Dottoressa Lisa Licitra, Responsabile Struttura Semplice Dipartimentale Oncologia Medica Tumori Testa & Collo, Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e Vice Presidente AIOCC. La situazione cambia per altri tipi di neoplasie: basti pensare che, per il tumore del seno, questo accade solo nel 17 per cento delle pazienti”.

L’appello che vogliamo lanciarehanno dichiarato congiuntamente il Prof. Corvò e la Dott.ssa Licitraè sensibilizzare le autorità sanitarie affinché tutti i pazienti colpiti da questa neoplasia inizino il trattamento più appropriato nel minor tempo possibile.”

Il carcinoma della testa e del collo è un tumore raro, di cui spesso le persone ignorano sintomi e fattori di rischio. Da questa neoplasia si può guarire, ma solo se presa in tempo. Purtroppo però, la maggior parte delle volte questo tumore viene invece diagnosticato in fase avanzata: e questo avviene perché il paziente stesso, il medico di base, il dentista, non hanno saputo riconoscere i sintomi della malattia e quindi diagnosticarla in modo tempestivo. I fattori di rischio principali dei tumori della testa e del collo sono l’abuso di alcolici, il fumo, comportamenti sessuali a rischio.   IL CONGRESSO “UP DATE IN ONCOLOGIA CERVICO CEFALICA L’aggiornamento è il tema centrale dei lavori dell’AIOCC. Il programma della giornata si è presentato molto ricco di spunti interessanti: dal ruolo, validazione e introduzione in clinica dei biomarcatori tumorali alla chirurgia conservativa nel carcinoma laringeo localmente avanzato; dalla microchirurgia con laser al ruolo della chirurgia robotica nel trattamento del carcinoma orofaringeo; dalle moderne tecniche di radioterapia con attrezzature sofisticate agli studi associativi di chemio e radioterapia atti a preservare la funzione degli organi interessati dal tumore; dagli innovativi strumenti di comunicazione per il paziente con neoplasia testa-collo agli studi innovativi sul controllo del dolore nella terapia di supporto alle terapie: una rapida sequenza di interventi multidisciplinari riassuntivi delle principali novità pubblicate o che sono state presentate ai Congressi o Convegni durante il 2014; un vero e proprio “Grandangolo” in Oncologia Cervico-Cefalica, al quale hanno preso parte, come relatori o moderatori, gli “speakers” italiani coinvolti quest’anno negli eventi scientifici di prestigio internazionale. Il Congresso ha rappresentato l’ennesima e preziosa occasione di confronto per oncologi, radioterapisti oncologi, chirurghi oncologi del tumore testa-collo e specialisti del settore che discutono di oncologia nel corso di simposi, tavole rotonde, letture e comunicazioni orali. Nel capoluogo ligure si è svolta inoltre una tavola rotonda che ha affrontato il tema del “Miglioramento della qualità dei trattamenti e monitoraggio della sicurezza in oncologia cervico-cefalica”. Ai lavori hanno partecipato numerosi relatori che hanno portato l’esperienza dei propri centri. L’Associazione Italiana Oncologia Cervico-Cefalica tornerà a riunirsi il 2 e 3 marzo 2015 a Roma, in occasione del suo 5° Congresso. GAS Communication

Annunci

Follow HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone on WordPress.com
Visita il mio Sito Inviaci un articolo! Contattami via e-mail! buzzoole code
Twitter HarDoctor News su YouTube HarDoctor News su Tumblr Skype Pinterest

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.662 follower

Feed! Convalida il mio RSS feed

L’almanacco di oggi …

Almanacco di Oggi!
Farmacie di Turno
Il Meteo I Programmi in TV

Scarica le guide in pdf!

Scarica la Guida in Pdf Scarica il Booklet in Pdf

HarDoctor News | Links Utili

Scegli Tu Guarda il Video su YouTube Pillola del giorno dopo Think Safe Medicina Estetica Obesità.it

HarDoctor News | Utilità

Calcola il BMI
Test di Laboratorio
Percentili di Crescita
Calcola da te la data del parto!

Leggi Blog Amico !!!

Leggi Blog Amico

HarDoctor News | Statistiche

  • 653,538 traffic rank

HarDoctor News | Advertising

Siti sito web

Le mie foto su Istagram

... ai miei Amori ... ... arte di Sicilia ... Sciacca ... guarda il Paradiso da qui !!! ... un arcobaleno ci salverà ... ... vola sempre Alto ...che a cadere ci pensiamo dopo ... ... aspettando il Natale ... ... dimmi Luna chi sarà il nuovo Presidente dell'ARS? Auguri alla Dottoressa Cottone Sofia ... ci vuole poco per essere sereni !!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: