Formaggi: calcio e non solo


formaggi

In Italia esistono oltre 400 varietà di formaggi: la nostra tradizione casearia, infatti, è fra le più ricche al mondo.

Ed è sorprendente pensare come da un’unica materia prima, il latte, possa provenire una gamma di prodotti con sapori e caratteristiche tanto diversi. Dal punto di vista nutrizionale, tuttavia, quando si parla di formaggio si pensa subito ad un particolare nutriente: il calcio.

E in effetti, anche se il formaggio è una importantissima fonte di varie altre sostanze nutritive, quali proteine di elevata qualità, fosforo, magnesio, vitamine come la A, la B2 e la B12, il calcio rimane senza dubbio il suo nutriente più rappresentativo.

E questo vale non solo dal punto di vista quantitativo, ma anche perché nel formaggio il calcio è presente in una forma facile da assorbire ed utilizzare. Due fattori, questi, ai quali se ne aggiunge anche un terzo, finora poco considerato: il formaggio, e prima ancora il latte, possono rappresentare una fonte di calcio particolarmente vantaggiosa anche dal punto di vista economico.

Proviamo, infatti, a confrontare un formaggio come il grana con alcuni alimenti vegetali spesso indicati come esempio di buone fonti di calcio quali gli spinaci e le mandorle. Per introdurre quei circa 580 mg di calcio presenti in una porzione da 50 grammi di grana padano o di parmigiano reggiano – il cui costo si aggira intorno ad 1 Euro* – dovremmo consumare più di 700 grammi di spinaci (costo medio 1,54 Euro) oppure più di 220 grammi di mandorle (costo medio 3 Euro). E in più c’è da ricordare che negli alimenti di origine vegetale sono spesso presenti sostanze, come gli ossalati e i fitati, che ostacolano l’assorbimento del calcio.

clip_image001

I numeri di latte e formaggi

Latte e derivati costituiscono uno dei cinque gruppi di alimenti che dovrebbero essere presenti quotidianamente nella dieta: tre sono le porzioni giornaliere di latte o yogurt (da 125 grammi l’una) e tre le porzioni settimanali di formaggio (da 100 grammi ciascuna, se fresco, e 50 grammi, se stagionato) mediamente consigliate *.

Nell’ambito di questo gruppo sono da preferire il latte parzialmente scremato, i latticini ed i formaggi meno grassi.

* Linee guida per una sana alimentazione italiana INRAN MIPAF rev.2003 consultabili al sito www.inran.it

Fonte http://www.lattendibile.it/

Annunci

Follow HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone on WordPress.com
Visita il mio Sito Inviaci un articolo! Contattami via e-mail! buzzoole code
Twitter HarDoctor News su YouTube HarDoctor News su Tumblr Skype Pinterest

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.670 follower

Feed! Convalida il mio RSS feed

L’almanacco di oggi …

Almanacco di Oggi!
Farmacie di Turno
Il Meteo I Programmi in TV

Scarica le guide in pdf!

Scarica la Guida in Pdf Scarica il Booklet in Pdf

HarDoctor News | Links Utili

Scegli Tu Guarda il Video su YouTube Pillola del giorno dopo Think Safe Medicina Estetica Obesità.it

HarDoctor News | Utilità

Calcola il BMI
Test di Laboratorio
Percentili di Crescita
Calcola da te la data del parto!

Leggi Blog Amico !!!

Leggi Blog Amico

HarDoctor News | Statistiche

  • 660,047 traffic rank

HarDoctor News | Advertising

Siti sito web

Le mie foto su Istagram

... a miei Amici ... ... ai miei Amori ... ... arte di Sicilia ... Sciacca ... guarda il Paradiso da qui !!! ... un arcobaleno ci salverà ... ... vola sempre Alto ...che a cadere ci pensiamo dopo ... ... aspettando il Natale ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: