Epatite C, sul Lago Maggiore esperti mondiali a confronto sulle prospettive future della lotta al virus HCV


Baveno, expert meeting 2015

Si è svolto, il 17 e 18 settembre scorso, sul Lago Maggiore uno degli appuntamenti scientifici più importanti dell’infettivologia mondiale: l’Expert Meeting on the management of patients with HCV infection, giunto alla sesta edizione, anche quest’anno ha un respiro internazionale. A numero chiuso, come di consueto, il workshop seriale ha riunito circa sessanta esponenti dell’infettivologia in veste di discenti e più di venti speakers, in tutto circa novanta persone tra clinici e ricercatori.

Sul tavolo dei lavori: il futuro della lotta all’epatite C. Molti i temi dibattuti, dalla sostenibilità alla scelta dei trattamenti e la gestione dei pazienti nei vari stadi di malattia, inclusa quella più avanzata; dal problema della gestione dei non rispondenti alle combinazioni dei nuovi Antivirali ad Azione Diretta (DAA – Direct Acting Antivirals), alle nuove molecole in arrivo che amplieranno la disponibilità terapeutica e miglioreranno i bisogni insoddisfatti dei pazienti.

Nella lotta all’epatite C si prospetta certamente un futuro migliore con molecole più potenti, più efficaci e che necessiteranno di un minor numero di pasticche, di minore durata della terapia (da 12 settimane ad 8, fino ad arrivare a 6 settimane) con minori effetti collaterali e maggiore tollerabilità – ha affermato Savino Bruno, Professore Straordinario di Medicina Interna all’Humanitas University Medicine di Rozzano (Milano) e chairman del Meeting di Baveno – tali peculiarità miglioreranno ulteriormente le prospettive di guarigione e l’accesso alla terapia in confronto ai trattamenti già disponibili”.

L’Expert Meeting ha riproposto anche quest’anno i lavori a piccoli gruppi e le lezioni frontali che sono state, in parte, la chiave del suo successo sin dalla prima edizione nel 2010. Ampio spazio nelle sessioni a una delle nuove opportunità terapeutiche per il trattamento dell’epatite C: l’associazione di grazoprevir, un inibitore della proteasi NS3/4A dell’HCV, ed elbasvir, inibitore del complesso di replicazione NS5A del virus HCV. Questa terapia, grazie all’elevata efficacia in tutte le tipologie di pazienti con HCV genotipo 1, 4 e 6 e grazie all’ottimo profilo di tollerabilità e sicurezza anche nei pazienti più “difficili” da trattare è stata designata lo scorso aprile da FDA “terapia fortemente innovativa” per il trattamento dei pazienti con infezione cronica da HCV genotipo 1, con insufficienza renale terminale in dialisi e per i pazienti con infezione cronica da HCV genotipo 4.

Di recente è giunto anche il via libera di EMA con procedura accelerata alla domanda di autorizzazione all’immissione in commercio. Grazoprevir/elbasvir, utilizzate in combinazione in un’unica pillola, rappresentano un importante passo avanti verso la semplificazione terapeutica.

L’utilizzo di grazoprevir/elbasvir in combinazione e somministrate in una sola pillola rappresenta il punto di forza più importante di questa terapia semplificata – ha spiegato Savino Bruno – altri vantaggi di un regime estremamente semplice come questo sono rappresentati dalla breve durata (12 settimane), dalla possibilità di poterlo utilizzare in tutte le tipologie di pazienti inclusi quelli con cirrosi, quelli con valori di funzionalità renale gravemente compromessi e in dialisi, e infine dalla necessità di combinarla con la ribavirina solo in alcuni sottogruppi come i null responders con genotipo 1a”.

L’associazione grazoprevir/elbasvir ha dimostrato un profilo di sicurezza e tollerabilità favorevole anche nella popolazione di pazienti con insufficienza renale cronica in dialisi. Nello studio C-SURFER sono stati arruolati 235 pazienti con infezione da HCV, genotipo 1 e insufficienza renale grave: tutti i pazienti sono stati trattati per 12 settimane con grazoprevir/elbasvir senza ribavirina ed hanno riportato una percentuale di risposta antivirale completa, con eradicazione dell’infezione, nel 93,4% dei casi.

Ma la ricerca non si ferma, come emerso durante i lavori del workshop: sono in arrivo nuove combinazioni di DAA.

Grazoprevir ed elbasvir saranno presto accompagnate da molecole di nuova generazione, attualmente in fase di sperimentazione, a formare la cosiddetta “tripletta”: grazoprevir combinato con elbasvir o ad un inibitore molto potente di NS5A, MK-8408, molto più potente dello stesso elbasvir, più MK-3682, un potentissimo inibitore di nuova generazione della polimerasi di HCV – ha sottolineato Savino Bruno queste molecole saranno combinate in una fixed dose a tre farmaci, dotata di alcune importanti peculiarità: assunzione una sola volta al giorno senza necessità di ribavirina, azione pangenotipica, minore durata di trattamento, buon profilo di tollerabilità”.

Gli infettivologi, dunque, intravedono a breve la possibilità di ottenere elevate prospettive di un controllo esteso ed efficiente dell’epatite C: l’obiettivo dell’eradicazione dell’infezione da virus HCV potrebbe non essere più tanto lontano.


PRO Format Comunicazione

Annunci

Follow HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone on WordPress.com
Visita il mio Sito Inviaci un articolo! Contattami via e-mail! buzzoole code
Twitter HarDoctor News su YouTube HarDoctor News su Tumblr Skype Pinterest

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.670 follower

Feed! Convalida il mio RSS feed

L’almanacco di oggi …

Almanacco di Oggi!
Farmacie di Turno
Il Meteo I Programmi in TV

Scarica le guide in pdf!

Scarica la Guida in Pdf Scarica il Booklet in Pdf

HarDoctor News | Links Utili

Scegli Tu Guarda il Video su YouTube Pillola del giorno dopo Think Safe Medicina Estetica Obesità.it

HarDoctor News | Utilità

Calcola il BMI
Test di Laboratorio
Percentili di Crescita
Calcola da te la data del parto!

Leggi Blog Amico !!!

Leggi Blog Amico

HarDoctor News | Statistiche

  • 659,308 traffic rank

HarDoctor News | Advertising

Siti sito web

Le mie foto su Istagram

... a miei Amici ... ... ai miei Amori ... ... arte di Sicilia ... Sciacca ... guarda il Paradiso da qui !!! ... un arcobaleno ci salverà ... ... vola sempre Alto ...che a cadere ci pensiamo dopo ... ... aspettando il Natale ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: