Mal d’auto: rimedi e consigli


I viaggi possono trasformarsi in un incubo per quei 7 milioni di italiani che soffrono di chinetosi, o mal d’auto, com’è più comunemente noto il disturbo, che colpisce sia gli adulti che i bambini. Mal di testa, vertigini, nausea e vomito sono i sintomi più evidenti del mal d’auto che, tuttavia, può essere affrontato efficacemente con diversi rimedi.

Prima di tutto, è bene adottare alcune semplici misure per scongiurare il mal d’auto, o quantomeno prevenirne gli effetti più sgradevoli. Esse consistono nel consumare, prima e durante il viaggio, pasti leggeri e possibilmente secchi, come biscotti, cracker e grissini, evitando di assumere bevande ghiacciate, soprattutto se la temperatura ambientale è alta. Importante anche la posizione assunta in auto: è quindi meglio sedersi davanti, dato che il semplice scorgere la strada e tutto quello che accade vicino ai nostri occhi riesce a fronteggiare la nausea, mentre è sconsigliata la lettura.

Per quanto riguarda i rimedi farmacologici, si può ricorrere a compresse e supposte, da assumere mezz’ora prima di partire, e non quindi ai primi sintomi; devono però essere prescritte dal medico, il solo che potrà valutare eventuali controindicazioni per il paziente. Un altro rimedio consiste nel masticare delle speciali gomme a base di dimedrinato; il loro vantaggio è che si assumono solo all’insorgere dei sintomi, perché il farmaco viene assorbito a livello sublinguale e quindi esercita l’azione in pochi minuti.

In commercio esistono anche cerotti e braccialetti specifici per il mal d’auto. I primi vanno applicati dietro l’orecchio con un paio di ore d’anticipo sul viaggio; sono a base di scopolamina, una sostanza chimica che attenua la nausea. L’attività di questi cerotti dura fino a 3 giorni dall’applicazione, tuttavia non possono essere usati in gravidanza, dai bambini sotto i 12 anni e da chi soffre di glaucoma, di ostruzione del piloro, di disfunzioni epatiche o renali. In alcuni casi, i cerotti possono provocare disturbi transitori di messa a fuoco e dilatazione della pupilla, pertanto sono sconsigliati al guidatore.

I braccialetti sono invece più indicati per i bambini, visto che non rilasciano sostanze farmacologiche; sfruttano infatti il sistema della compressione praticato dall’agopuntura, comprimendo zone precise del polso e del braccio. E’ importante ricordare che i braccialetti sono l’unico rimedio efficace per l’eventuale mal d’auto del guidatore, in quanto i farmaci contro il disturbo sono tutti a base di dimenidrinato, un antistaminico che causa sonnolenza.

Yourself


Follow HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone on WordPress.com
Visita il mio Sito Inviaci un articolo! Contattami via e-mail! buzzoole code
Twitter HarDoctor News su YouTube HarDoctor News su Tumblr Skype Pinterest

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.552 follower

Feed! Convalida il mio RSS feed

L’almanacco di oggi …

Almanacco di Oggi!
Farmacie di Turno
Il Meteo I Programmi in TV

Scarica le guide in pdf!

Scarica la Guida in Pdf Scarica il Booklet in Pdf

HarDoctor News | Links Utili

Scegli Tu Guarda il Video su YouTube Pillola del giorno dopo Think Safe Medicina Estetica Obesità.it

HarDoctor News | Utilità

Calcola il BMI
Test di Laboratorio
Percentili di Crescita
Calcola da te la data del parto!

Leggi Blog Amico !!!

Leggi Blog Amico

HarDoctor News | Statistiche

  • 550,808 traffic rank

HarDoctor News | Advertising

Siti sito web

Le mie foto su Istagram

... guarda lontano !!! ... mi dispiace per gli altri !!! ... Buona notte !!! ... una lucciola ... Zaira ...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: