A Verona endocrinologi a confronto sul ruolo degli ormoni


ipo-in-endocrinologia

Gli ormoni sono sostanze indispensabili alla sopravvivenza del nostro organismo e la loro produzione è strettamente regolata perché anche lievi disfunzioni sono in grado di alterare l’equilibrio complessivo del corpo.

Quando la sintesi e la messa in circolazione degli ormoni è compromessa, si possono avere anche rischi seri per la sopravvivenza soprattutto nel caso del surrene che potremmo definire un “killer silenzioso” e del pancreas.

Le ipofunzioni in tutto l’ambito endocrinologico sono molto più frequenti delle iperfunzioni e l’ipofunzione più frequente è sicuramente quella tiroidea che quando si manifesta in gravidanza, potrebbe comportare ripercussioni per il feto.

È molto importante impostare la terapia in taluni casi in maniera progressiva per ristabilire l’equilibrio alterato e mantenerlo nel tempo evitando effetti indesiderati a lungo termine. Da qualche anno, queste patologie hanno a disposizione terapie che meglio si adattano alla sostituzione fisiologica.

Della ridotta funzionalità delle ghiandole endocrine, ovvero quelle responsabili della produzione degli ormoni, come tiroide, ipofisi, testicoli, pancreas, surrene e paratiroidi, si è parlato al convegno “Ipo in endocrinologia: storie vere e lezioni dalla real-life”, organizzato dall’AME, Associazione Medici Endocrinologi, che si è tenuto sabato 25 febbraio scorso al Centro Marani dell’Ospedale di Borgo Trento a Verona.

Il convegno, vede la presenza di numerosi esperti di rilevanza internazionale che illustreranno le diverse situazioni cliniche che si presentano all’attenzione del medico partendo da casi clinici a causa di disfunzioni delle ghiandole endocrine. La valutazione clinica e il trattamento dei disturbi dovuti alla ridotta funzionalità del sistema endocrino è una sfida costante nella pratica quotidiana poiché, ai notevoli progressi tecnologici che aumentano la capacità diagnostica, si associa sempre più spesso l’evenienza di dover inquadrare situazioni complicate e anche procedure “burocratiche” non sempre facili da interpretare” – ha spiegato Roberto Castello, Direttore Medicina Interna, Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona e responsabile scientifico del convegno insieme a Marco Caputo, Laboratorio Analisi Chimico Cliniche e Microbiologiche, Ospedale G. Fracastoro, ULLS20 San Bonifacio.


HealthCom Consulting.Ufficio Stampa

Annunci

Follow HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone on WordPress.com
Visita il mio Sito Inviaci un articolo! Contattami via e-mail! buzzoole code
Twitter HarDoctor News su YouTube HarDoctor News su Tumblr Skype Pinterest

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.611 follower

Feed! Convalida il mio RSS feed

L’almanacco di oggi …

Almanacco di Oggi!
Farmacie di Turno
Il Meteo I Programmi in TV

Scarica le guide in pdf!

Scarica la Guida in Pdf Scarica il Booklet in Pdf

HarDoctor News | Links Utili

Scegli Tu Guarda il Video su YouTube Pillola del giorno dopo Think Safe Medicina Estetica Obesità.it

HarDoctor News | Utilità

Calcola il BMI
Test di Laboratorio
Percentili di Crescita
Calcola da te la data del parto!

Leggi Blog Amico !!!

Leggi Blog Amico

HarDoctor News | Statistiche

  • 612,035 traffic rank

HarDoctor News | Advertising

Siti sito web

Le mie foto su Istagram

Leggi il mio blog !!! ... buon 2017 ... #blogmanay ... buon 2017 a tutti !!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: