Posts Tagged 'storie'

Concorso letterario “DAI VOCE ALLA TUA STORIA”

Secondo i dati Istat, nel 2065 in Italia la popolazione over 65 raggiungerà i 20 milioni, ovvero il 32,6% del totale: una fetta importante della popolazione sarà definita anziana con tutto ciò che ne consegue a livello sociale e assistenziale. La solitudine è tipica di questa fase della vita, per questo è importante preservare la rete familiare e di relazioni per evitare l’isolamento che porta gli anziani, in alcuni Paesi come il Giappone, a ritirarsi e morire in solitudine” – ha commentato Francesca Merzagora, Presidente Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere.

Al tema della solitudine dell’anziano, spesso causata dalla mancanza di autonomia, da malattie o da un tessuto sociale sgretolato, che porta a una condizione di estrema fragilità e ad un progressivo isolamento, è dedicata la seconda edizione del concorso letterario “Dai voce alla tua storia”, promosso da Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, con il patrocinio di Senior Italia-Federanziani e Sottovoce, il contributo incondizionato di Korian e Publitalia ’80.

Tra gli oltre 130 scritti pervenuti sono stati selezionati da una giuria 3 lavori, premiati con uno smartphone da Mauro Invernizzi, Country Director Doro, nel corso del convegno “La solitudine e la fragilità dell’anziano: pratica clinica e narrazione si incontrano” organizzato da Onda e tenutosi il 28 febbraio scorso a Milano: la poesia “Il mio lavoro” di Cristina Petitti di Roreto, Geriatra presso la RSA A.S.Far.M. di Induno Olona (VA), la storia “Le due facce della solitudine” di Gaetano Rigamonti, volontario presso la RSA Fondazione Bellaria Onlus di Appiano Gentile (CO) e il racconto “Vuoto di parole” di Rossella Cravero, caregiver.

Onda è impegnata da tempo nel promuovere la cultura di un invecchiamento positivo e il più possibile attivo attraverso iniziative specifiche e campagne di sensibilizzazione. Riserva poi un’attenzione speciale alla scelta del luogo di cura per gli anziani, ovvero le Residenze Sanitarie Assistenziali. Dal 2016 è attivo il progetto Bollini RosaArgento che attribuisce un riconoscimento a tutte quelle strutture, ad oggi 153 in tutta Italia, in possesso dei requisiti necessari per garantire non solo una gestione efficace e sicura dell’ospite, ma anche un’assistenza umana e personalizzata in linea con i principi di un ‘invecchiamento attivo” – ha proseguito Francesca Merzagora.

Che cosa significano per noi le parole e quanto ci aiutano ad alleviare il nostro dolore? Le parole hanno il potere di curare, aiutare, rendere felici? In tempi difficili, oscuri e divisi più che mai abbiamo bisogno anche del potere della parola scritta per la nostra salute emotiva, psicologica e spirituale. Dunque ‘Dai voce alla tua storia’ è la nostra iniziativa, la solitudine dell’anziano il tema scelto da noi come uno degli aspetti che emergono dai mutamenti della società. Leggendo i tanti scritti ricevuti, più di 130, mi piace pensare ai nostri autori come ad una voce unica che si unisce al grido del grandissimo poeta Dylan Thomas ‘do not go gentle in that good night’: Non entrare lieve in quella buona notte/La vecchiaia dovrebbe infiammarsi e strepitare al termine del giorno/Ribellarsi, ribellarsi alla luce che si estingue…/E tu, padre mio, là sulla cima triste, insulta, benedicimi ora con le tue lacrime furiose, te ne prego./…Ribellati, ribellati alla luce che si estingue” – ha chiarito Paola Tincani, giornalista pubblicista e Direttrice di Hachette Fascicoli.

I problemi sociali derivanti dalla solitudine dovrebbero essere inclusi tra gli obiettivi dello stato sociale insieme alla povertà, malattia e scolarità. Tra le cause che portano a uno stato di solitudine, o meglio di percezione della solitudine, ci sono: l’allungamento dell’età media che porta alla progressiva perdita dei coetanei, le caratteristiche delle nostre case che vedono la sempre maggiore perdita di spazi comuni riducendo la possibilità di relazioni e la tecnologia nella comunicazione che uccide i rapporti personali. I risultati degli studi longitudinali indicano che nell’anziano la solitudine è un fattore importante per lo sviluppo della ‘fragilità’ clinica. È indispensabile un intervento culturale che porti alla rivalutazione sociale dell’anziano, ma anche un ripensamento architettonico delle nostre case e delle residenze per anziani per favorire l’instaurarsi di rapporti interpersonali. Non ritengo che in questo ambito un significativo aiuto possa venire da nuovi farmaci” – ha affermato Luigi Bergamaschini, Professore Associato in Medicina Interna, Università degli Studi di Milano e Direttore della IV UOC di Riabilitazione Neuro-motoria, A.S.P. IMMeS e Pio Albergo Trivulzio.


Annunci

Tumore al seno metastatico: le storie delle pazienti protagoniste nelle piazze italiane

Eventi pubblici nelle piazze di tre città italiane, organizzati intorno a un’installazione di grande visibilità; la voce narrante di tre attrici professioniste; collegamenti radiofonici in diretta; volumetti stile “millelire” distribuiti ai cittadini: le storie delle donne con tumore al seno metastatico rompono il muro di solitudine e di silenzio e si fanno “vedere” e “sentire”.

Entra nel vivo Voltati. Guarda. Ascolta. Le donne con tumore al seno metastatico”, campagna nazionale di sensibilizzazione promossa da Pfizer in collaborazione con Fondazione AIOM – Associazione Italiana di Oncologia Medica e Europa Donna Italia, dando voce alle storie delle donne con tumore al seno metastatico raccolte nella prima parte del progetto: sono tre i racconti selezionati, scelti dalla giuria come rappresentativi delle tante storie pervenute attraverso il sito web della campagna, che saranno protagonisti degli eventi di Napoli (5 ottobre), Torino (12 ottobre) e Bologna (26 ottobre), durante i quali sarà inaugurata un’installazione di grande impatto per sensibilizzare la popolazione.

Le storie selezionate, Convivere con un leone di Camilla, Per sempre di Paola e La ginestra di Patrizia, saranno lette e interpretate da Michela Andreozzi, Emanuela Grimalda e Daniela Morozzi, attrici familiari e riconosciute dal grande pubblico grazie alla loro partecipazione a serial televisivi di successo, con collegamenti radiofonici in diretta dalle piazze e saranno pubblicate su volumetti stile ‘Millelire’ a disposizione dei cittadini; le storie sono inoltre disponibili sul sito http://www.voltatiguardaascolta.it, dove è possibile trovare tutte le informazioni sulla campagna.

L’obiettivo di “Voltati. Guarda. Ascolta.” è quello di rompere il silenzio che circonda il tumore al seno metastatico: le circa 30.000 donne italiane che convivono con questa malattia sono persone “invisibili” agli occhi dei media e dell’opinione pubblica, che ancora non trovano l’ascolto e l’assistenza di cui hanno bisogno. La campagna vuole ribadire l’importanza di garantire a tutte le donne che convivono con un tumore al seno in fase avanzata il diritto alla migliore qualità di vita possibile, l’accesso alle migliori terapie innovative oggi disponibili, la continuità o il reinserimento lavorativo.

L’installazione sarà allestita e visitabile dal pubblico nelle seguenti date:

5/8 ottobre, Napoli – Piazza Dante

12/15 ottobre, Torino – Piazza San Carlo

26/29 ottobre, Bologna – Piazza Minghetti


“Ho una storia da raccontare”: storie di vita con Papillomavirus

ho-una-storia-da-raccontare

Colpisce uomini e donne. Si trasmette tramite il contatto cute-cute, soprattutto attraverso i rapporti sessuali. È il secondo agente patogeno responsabile di cancro nel mondo. È causa di lesioni, condilomi, infertilità e può essere causa di varie forme di cancro, come il carcinoma del collo dell’utero o della cervice uterina, il primo tumore riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come totalmente riconducibile a un’infezione.

L’infezione da Papillomavirus umano e le sue conseguenze sono molto diffuse e si stima che almeno il 75% delle donne sessualmente attive contragga nel corso della propria vita un virus HPV di qualunque tipo e che oltre il 50% si infetti con un tipo ad alto rischio oncogeno.

È importante sapere e far sapere che i nostri figli possono prevenire il rischio di ammalarsi di alcuni tipi di tumore con una semplice vaccinazione un piccolo gesto che si trasforma in un investimento in salute” – afferma Elisabetta Iannelli, Segretario generale di FAVO.

I vaccini bivalente e quadrivalente (efficaci rispettivamente su 2 e 4 tipi di HPV) sono già disponibili in Italia e attualmente in uso, e il vaccino nonovalente (contro addirittura 9 sierotipi di HPV) sarà disponibile a breve; la vaccinazione costituisce l’unico strumento di prevenzione primaria in grado di prevenire le lesioni precancerose e cancerose dovute al Papillomavirus e potenzialmente pericolose per la vita. Per la prevenzione secondaria del tumore del collo dell’utero esistono il Pap-test e l’HPV-test in grado di identificare l’infezione. Per altri tipi di tumore da Papillomavirus che colpiscono sia donne che uomini non sono disponibili screening. Vaccinarsi è un gesto di prevenzione a tutela della salute futura, la propria e quella delle future generazioni. La vaccinazione anti HPV universale (dunque per maschi e femmine), già prevista dal Calendario per la Vita fra le vaccinazioni più importanti per la protezione della salute, è stata inoltre inserita nel nuovo Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale 2016-2018 recentemente approvato in Italia.

Ho una storia da raccontare” è un progetto di sensibilizzazione via web sulla vaccinazione contro il Papillomavirus, promosso dalla Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (FAVO), con il supporto non condizionante di Sanofi Pasteur MSD.

Cuore del progetto, una pagina web nella quale saranno raccolte le testimonianze di uomini e donne che hanno contratto l’infezione da Papillomavirus, persone che hanno dovuto affrontare e riprogettarsi rispetto alla paternità e maternità, oppure sono riuscite a diagnosticare l’infezione precocemente, o ancora storie di quanti, alla luce delle personali esperienze giovanili, stanno indirizzando verso la vaccinazione i loro figli.

La pagina ospiterà testimonianze e contenuti informativi utili a fare chiarezza sull’infezione da HPV, sfatando alcuni miti: ad esempio, non è vero che il Papillomavirus colpisce solo le donne; l’uso del preservativo, comunque raccomandato, riduce il rischio d’infezione ma non lo elimina totalmente. È fondamentale informarsi adeguatamente e “Ho una storia da raccontare” può rappresentare uno strumento utile e di facile consultazione per approfondire la conoscenza di questa infezione e le sue conseguenze.

Per testare il livello di consapevolezza degli utenti sul Papillomavirus, FAVO promuove attivamente attraverso il sito anche un questionario da compilare rispondendo a poche semplici domande su cos’è il Papillomavirus, come si trasmette, quali malattie sono correlate a questa infezione e in che modo è possibile prevenirla.

Oggi, in Friuli Venezia Giulia, Liguria, Veneto, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Molise, Calabria, Sardegna (ASL di Sassari e Olbia) e Sicilia, la vaccinazione anti HPV è offerta gratuitamente sia alle femmine che ai maschi nel 12° anno di età, garantendo equità di accesso alla prevenzione del cancro da HPV. Il nuovo Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale 2016-2018 prevede la vaccinazione anti HPV in offerta attiva e gratuita sia ai maschi che alle femmine ed è inserita nei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA), rendendo omogeneo in tutta Italia il programma vaccinale anti HPV come nelle 9 Regioni che l’hanno già adottata.

Tutte le persone che hanno incontrato nella loro vita l’HPV possono, se lo desiderano, raccontare le loro esperienze sul sito mediante video, foto, racconti scritti e audio.

 


PRO Format Comunicazione


leggi il Blog nella tua lingua

Follow HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone on WordPress.com
Visita il mio Sito Inviaci un articolo! Contattami via e-mail! buzzoole code
Twitter HarDoctor News su YouTube HarDoctor News su Tumblr Skype Pinterest

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 1.018 follower

L’almanacco di oggi …

Almanacco di Oggi!
Farmacie di Turno
Il Meteo I Programmi in TV

Scarica le guide in pdf!

Scarica la Guida in Pdf Scarica il Booklet in Pdf

HarDoctor News | Links Utili

Scegli Tu Guarda il Video su YouTube Pillola del giorno dopo Think Safe Medicina Estetica Obesità.it

HarDoctor News | Utilità

Calcola il BMI
Test di Laboratorio
Percentili di Crescita
Calcola da te la data del parto!

Leggi Blog Amico !!!

Leggi Blog Amico

HarDoctor News | Statistiche

  • 931.404 traffic rank

HarDoctor News | Advertising

Siti sito web
Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: